Prodotti

Edelkrone SliderPLUS Small con modulo Action & Target – Recensione

Il fotografo e videomaker professionista Paolo Micai (primo classificato sezione Videoclip Contest Canon “La grande occasione 2014”) ci racconta alcune delle sue impressioni personali sullo SliderPLUS Small con modulo Action & Target di Edelkrone.

Chi è Edelkrone?

edelkrone è un’azienda innovativa che opera nel campo dei rig per videocamere e DSLR, conosciuta ormai nel mondo per i suoi prodotti orientati all’utente, disegnati in maniera intelligente.

Lo slider SliderPLUS Small

Lo slider Edelkrone ha un sistema di scorrimento innovativo, in pratica è un carrello che scorre su un binario, che quando viene montato su cavalletto permette di ottenere un movimento che è pari al doppio della sua lunghezza.

Il materiale è compatto e robusto. Il punto debole l’ho notato nella cinghia, è facile scontrarla essendo abbastanza esposta e questo può causare un suo allentamento. Il blocco sul carrello è utile inserirlo sempre quando non utilizzato.

Lo scorrimento è molto fluido, forse troppo, per movimenti lenti sento il bisogno di una frizione, su quelli veloci nessun problema, sicuramente è un prodotto studiato più per un movimento meccanico che manuale.

Il modello small ha il suo grosso vantaggio nelle dimensioni: 33x9x5cm sta comodamente in uno zaino fotografico e si usa un solo cavalletto, sui modelli più lunghi bisogna fare molta attenzione allo sbilanciamento che entra in gioco quando il carrello è nella parte più esterna dello slider.

Cos’è l’Action Module

L’Action Module è il suo sistema di scorrimento motorizzato, che necessita della sostituzione della cinghia (operazione molto semplice da eseguire grazie alle video guide del supporto).

Vi è la possibilità di alimentazione a rete o batterie (io ho scelto la piastra per le LP-E6 Canon).
Consiglio: prima di collegare le piastre controllate la polarità, l’inserimento del modulo è semplice e veloce.

Lo switch di accensione è da migliorare, molto piccolo, ho l’impressione che non sia molto robusto. Il display è molto luminoso e funzionale, un solo tasto per tutte le funzioni. E’ presente il connettore di collegamento per collegare la DSLR (nell’ordine è necessario comunicarne il modello) per Timelapse o Stop Motion.

Il motore dell’Action Module ha un ronzio contenuto a bassi regimi, si avverte a velocità medio/alta, per questo consiglio il movimento a mano negli ambienti silenziosi o ad esempio durante le interviste, il Target invece é estremamente silenzioso, quindi si può tranquillamente utilizzare per mantenere, durante la carrellata, il soggetto al centro.

5 modalità di utilizzo

Le modalità di utilizzo disponibili sono:

  • [Wizard] si impostano le posizioni di start/end del carrello, velocità e accelerazione. Possibilità di loop.
  • [Photo timelapse] si imposta durata della ripresa, numero FPS, durata del video, posizione di partenza e di fine del carrello.
  • [Video Timelapse] si imposta posizione di start/end del carrello, durata della ripresa.
  • [Stop Motion] si imposta come per il timelapse, solo che lo scatto si attiva manualmente.
  • [Macro] si imposta velocità, non è possibile impostare una posizione start/end del carrello.

Per questo tipo di riprese consiglio l’uso di ottiche stabilizzate. Purtroppo ogni volta che si vuole passare ad un modo diverso è necessario spegnere e riaccendere il modulo, sarebbe utile una funzione di back da menu.

Edelkrone Slider Plus 02

Cos’è il Target Module

E’ il modulo panoramico che si sincronizza con lo scorrimento del carrello, così da mantenere al centro il soggetto ripreso.

La variazione di angolo alto/basso è manuale. è composto da due dispositivi, uno che si aggancia sul binario come l’ Action, e l’altro che si avvita sul carrello collegati da un cavetto spiralizzato. Anche questo alimentato a rete e a batterie.

Per sincronizzare i due dispositivi, è necessario un metro (io ho usato il “metro laser”, molto pratico) per calcolare la distanza tra la camera e il soggetto, si imposta la distanza è si attiva il Target. Possibilità di impostare la rotazione automatica, (auto Pan) inserendo gradi e velocità.

Ho spinto al massimo il tele ed ho notato che il movimento di Pan e Carrello all’inizio, nei primi cm non è sincronizzato, il movimento panoramico parte leggermente dopo, poi si stabilizza e mantiene sino quasi alla fine, anche qui negli ultimi cm non è allineato. Ho chiesto al supporto il motivo di questo comportamento, e mi è stato risposto che è normale, quindi nelle riprese macro con il Target Mode pensate di usarlo a carrello avviato.

Utile L-Bracket, un braccetto da inserire tra Target e DSLR, che permette un uso verticale dello slider. è consigliato per questa configurazione sostenere il peso della camera con una mano, durante le fasi di salita e discesa.

Video prove dello SliderPLUS Small

Ed ecco un mini video dimostrativo dello SliderPLUS.

Per chi vuole approfondire consultate i video del supporto nella loro pagina web edelkrone.com

Conclusioni

In conclusione posso affermare che è un buon prodotto, non molto economico ma sicuramente rivoluzionario. Utile principalmente per chi viaggia, e chi ha bisogno di essere operativo in breve tempo.

Non prendetela come una guida.. sono solo alcune impressioni personali che spero possano esservi utili.

4 Commenti

Lascia un Commento

Al Top

Send this to friend