Cerco info per motore slider DIY basato Arduino

Mamo

Donatore generoso
#21
(che rispetto ad un NEMA23 è, di per sé, più lento)
Scusa ma questa non l'ho capita. La velocità è la medesima. E' data dalla velocità degli impulsi generati dall'azionamento. Pertanto se monti un nema 11 o un nema 37 la velocità di rotazione è la medesina.
A parità di angolo step, qualsiasi sia la dimensione del motore, la velocità è la medesima.
Poichè Lemure dice di voler utilizzare due motorizzazioni diverse, anche se interponi il riduttore, nel caso dei TL, lo spazio da percorrere è talmente piccolo che se riduci la velocità anche di un quinto (interponendo il riduttore) non hai problemi.
Se utilizzasse una vite passo 5 ed il riduttore 5:1, avrebbe che per ogni giro del motore il carrello si sposterebbe di 1 cm e riuscendo a generare 1000 step al secondo, riuscirebbe a far muovere il carrello di 5 cm al secondo.
Pertanto la carrellata la potrebbe fare in 20 secondi.
Esso reggerebbe tranquillamente il tutto, ma ti obbligherebbe ad applicare un supporto in alluminio 20x20 per rendere stabile la struttura.
Considera che anche la vite stessa irrigidisce il tutto, quindi secondo me la 15 (ma per sicurezza puoi usare la 20) è più che sufficiente.
Immagina che sotto le guide siano applicate barrette in alluminio distanziate di 20/25cm, se applicassi una sola guida saresti obbligato ad applicare un supporto lungo l'intera struttura, che ti servirebbe anche per reggere il motore in asse.
Per quanto riguarda il motore non stepper, sul lato opposto, penso che dovrebbe essere davvero potente per trascinare il carrello.
I classici motori DC o brushless, a parità di corrente assorbita, non si avvicinano minimamente alla potenza di uno stepper, per cui, anche in questo caso, dovresti applicare una riduzione.
Ok per i DC, ma per i brushless ti sbagli.
Questo non tanto per il motore in se, ma per l'elettronica che c'è dietro al pilotaggio di questi.
Non per niente tutte le macchine utensili (serie e non le CNC autocostruite) usano motori brushless e non PP.

Riepilogando:
NEMA17 da 1,5Ampere con riduttore 5:1 = circa 1Kg in meno, velocità ridotta del 90%
Motore DC con riduzione = aumento del peso totale (nonché del costo totale)
La velocità viene ridotta di un quinto per via del riduttore e non del 90%.
Se intendi che alle alte velocità con il motore più piccolo avrai meno coppia e pertanto non è possibile utilizzarlo, hai ragione ma qui stiamo parlando di velocità molto basse e pertanto di coppia ne hai.

Il mio consiglio è di informarti sui pacchi batteria ai polimeri, credo sarebbe la soluzione ottimale.
Fammi sapere
Saluti
Lucio
Potrebbe essere una soluzione.
 
Ultima modifica:

Mamo

Donatore generoso
#22
Se utilizzasse una vite passo 5 ed il riduttore 5:1 avrebbe che per ogni giro del motore il carrello si sposterebbe di 1 cm e riuscendo a generare 1000 step al secondo, riuscirebbe a far muovere il carrello di 5 cm al secondo.
Pertanto la carrellata la potrebbe fare in 20 secondi.
Ho detto una cazzata, farebbe 1 mm al secondo e pertanto ci vogliono 200 secondi
 
Ultima modifica:

lemure

Time-Lapser Novizio
#23
Ragazzi, voi pensate davvero che serva una grande potenza per il motore DC affinché riesca a movimentare il tutto?
Dal basso delle mie competenze mi immagino una resistenza molto bassa con i componenti usati per la slider.
Considerando una vite passo 4 o 5 e un motore sui 3000 rpm ridotto 2:1 riuscirei a percorrere il metro in circa 10 secondi (25 giri al secondo x 10 secondi = 250 giri necessari per percorrere un metro). Siamo molto vicini alle mie esigenze...
 

PIcopallo

Time-Lapser Novizio
#24
Ciao ragazzi,
Mamo, io non ho adoperato la calcolatrice per indicare il 90% di velocità in meno, intendevo solo dire che un NEMA17, rispetto ad un NEMA23 è più lento per diversi fattori: tensione di alimentazione, resistenza, induttanza... (questi ultimi valori rendono il motore più veloce quanto più sono bassi).
Non so se hai mai provato a far girare un NEMA17 a 4000/5000 rpm ma non penso ci riuscirai mai, cosa che, invece, si può fare con un discreto NEMA23.
A questo devi aggiungere la perdita di giri dovuti alla riduzione 5:1
La velocità viene ridotta di un quinto per via del riduttore e non del 90%.
Scusa se ti contraddico, ma velocità viene ridotta di 5 volte (80%), non di un quinto, per cui si andrà anche oltre il mio approssimativo 90%.
Ragazzi, voi pensate davvero che serva una grande potenza per il motore DC affinché riesca a movimentare il tutto?
Dal basso delle mie competenze mi immagino una resistenza molto bassa con i componenti usati per la slider.
Considerando una vite passo 4 o 5 e un motore sui 3000 rpm ridotto 2:1 riuscirei a percorrere il metro in circa 10 secondi (25 giri al secondo x 10 secondi = 250 giri necessari per percorrere un metro). Siamo molto vicini alle mie esigenze...
Lemure, se dai un'occhiata su Ebay troverai moltissimi motori DC con riduzione, ma difficilmente soddisferanno le tue esigenze.
Io stesso ho cercato, riuscendo al massimo a trovare è un motore da 1200rpm a 12V, al costo di circa 20 Euro, ma con coppia non dichiarata.
 

PIcopallo

Time-Lapser Novizio
#25
Ok per i DC, ma per i brushless ti sbagli.
Questo non tanto per il motore in se, ma per l'elettronica che c'è dietro al pilotaggio di questi.
Non per niente tutte le macchine utensili (serie e non le CNC autocostruite) usano motori brushless e non PP.
Ho detto a parità di corrente assorbita.
Un NEMA23 ti prende almassimo 4 Ampere, un brushless te ne succhia via anche 50 o più!
Conosco perfettamente le CNC "serie", ci ho lavorato per molti anni.
Non tutte montano brushless, anzi, alcune montano addirittura motori a spazzole.
Quelle che montano motori brushless hanno un'elettronica ben più sofisticata per evitare errori di posizionamento (encoder, sensori ottici, ecc...)
 

Mamo

Donatore generoso
#26
Ciao ragazzi,
Mamo, io non ho adoperato la calcolatrice per indicare il 90% di velocità in meno, intendevo solo dire che un NEMA17, rispetto ad un NEMA23 è più lento per diversi fattori: tensione di alimentazione, resistenza, induttanza... (questi ultimi valori rendono il motore più veloce quanto più sono bassi).
Non so se hai mai provato a far girare un NEMA17 a 4000/5000 rpm ma non penso ci riuscirai mai, cosa che, invece, si può fare con un discreto NEMA23.
Come ho detto è dovuto alla mancanza di coppia ad alti giri, ma qua stiamo parlando di 5 giri al secondo (1000/200) e pertanto 300 giri al minuto e quindi la perdita di coppia non è cosi determinante (anche se presente).
(In ambito professionale esistono dei NEMA17 ad alta coppia che riescono ad arrivare a quelle velocità, ma sono costosissimi - vedi i sanyo denki)
Per le velocità in questione, pertanto, è indifferente usare un nema17 o un nema23.
Ma poichè serve coppia, e che sia "gestibile" con l'alimentazione, l'unica soluzione è utilizzare un qualcosa che assorba poca corrente ma abbia coppia a sufficienza. Questo lo si può ottenere utilizzando un motore più piccolo (Nema17) e interponendo un riduttore per moltiplicare la coppia.
L'inconveniente è la riduzione della velocità finale (e non quella del motore) dovuta al riduttore.


Scusa se ti contraddico, ma velocità viene ridotta di 5 volte (80%), non di un quinto, per cui si andrà anche oltre il mio approssimativo 90%.
Hai ragione, mi sono espresso male. Intendevo ad un quinto.
 

Mamo

Donatore generoso
#27
Ho detto a parità di corrente assorbita.
Un NEMA23 ti prende almassimo 4 Ampere, un brushless te ne succhia via anche 50 o più!
Hai un po' estremizzato, ma concordo che i brushless necessitano di più corrente.

Alla fin fine stiamo dicendo in pratica la stessa cosa:
1) Soluzione DC non praticabile per mancanza di coppia (fattibile con motori con riduzione diversa)
2) Passo Passo con Nema 23, fattibile ma NON praticabile per via dell'alimentazione
3) Passo Passo con Nema 17 + riduttore, adatto solo per TL e carellate video lente
 

PIcopallo

Time-Lapser Novizio
#28
Si, in pratica stiamo dicendo la stessa cosa.
Hai un po' estremizzato, ma concordo che i brushless necessitano di più corrente.
Non ho estremizzato, prendi motori brushless usati nel modellismo dinamico, assorbono anche 80 Ampere e la batteria va giù in 5 minuti!
(In ambito professionale esistono dei NEMA17 ad alta coppia che riescono ad arrivare a quelle velocità, ma sono costosissimi - vedi i sanyo denki)
È ovvio che dobbiamo restare su costi accettabili, per questo non mi azzardavo a citare tali motori.
 
#29
Guarda anche io ho fatto una cosa come la tua ma per le mie esigenze l'ho abbandonato subito.

A parte il peso complessivo immane nel mio caso (il tuo sembra più leggero),ti consiglio di tener conto della flessione della vite sotto il suo stesso peso, quindi scegliere bene il diametro in modo che rapportandolo alla lunghezza sei sicuro di non avere problemi.

Ti confermo anche io che con una vite con un passo sufficientemente stretto il motore non dovrà generare alcuna coppia anche se posizionato in verticale. In genere penso che comunque puoi farti un'idea di molto geossolana della coppia necessaria in posizione verticale moltiplicando il peso del carrello mobile per il seno dell'angolo del passo che crea la vite.

Per il motore potresti usare un DC purché abbia un motoriduttore (neanche troppo potente per i motivi sopra) ma non avrai il controllo del movimento se non con un encoder. Per gli stepper ti hanno già delucidato :)




 

lemure

Time-Lapser Novizio
#30
Grazie sciorty per la tua opinione. In effetti la tua sembra molto pesante...
Io ho alleggerito di molto usando un supporto in alluminio estruso da 30x90 e una sola guida lineare hiwin. Sto giusto in questi giorni assemblando il tutto per cui ancora non riesco a postare foto eloquienti ma il carico viene supportato solo dalla guida mentre la vite rimane quasi completamente priva di ogni peso e flessione. Il suo unico gravame è quello di trascinare il carrello. Mi sono già reso conto da solo anche a motore spento, che il carico anche se in verticale, non crea problemi di scivolamento verso il basso del carrello. Presto spero di mostrarvi il lavoro finito che se sarà ok, sarà anche grazie ai vostri consigli, preziosi come l'oro.
Buon anno a tutti
Fabio
 

chi siamo

Time Lapse Italia è la community italiana dedicata alla fotografia time-lapse.

Impara la tecnica, condividi le tue esperienze e migliorati guardando i video più belli... gratuitamente ed in italiano!

© 2013-18 Time Lapse Italia - Creato da Marco Famà

invia il tuo video

Segui BENE tutte le istruzioni disponibili in questo breve tutorial e raggiungi la home-page di Time Lapse Italia
Alto