Compressione e qualità JPG in Lightroom: cose da sapere!

#1
Ciao a tutti, ho trovato una pagina molto interessante che prende in esame i vari livelli di compressione e qualità creati da Lightroom in fase di esportazione. Le conclusioni sono molto interessanti... L'autore della pagina si chiama Jeffrey Friedl, la pagina è in inglese, qui faccio un sunto per chi non lo mastica, ma andate a vedere la pagina perché include numerosi esempi. Jeffrey non parla di timelapse, ma le sue conclusioni sono decisamente importanti per chi esporta JPG da Lightroom. Quindi con ordine:

Pagina:
http://regex.info/blog/lightroom-goodies/jpeg-quality

Sunto:
Jeffrey Friedl pone sul piatto una domanda interessante: LR esporta file JPG in qualità che va da 0 a 100.
Ma cosa vuol dire una qualità da 0 a 100?

Jeffery ha scoperto da sé, esporta che ti riesporta... che 0-100 in LR NON indicano una percentuale di qualità lineare.
Ecco alcune sorprese:
  • 0 non significa 0. Cioè la foto risultante non è un'astrazione incomprensibile, ma è utilizzabilissima... poco, ma rimane utilizzabile: ad esempio come miniatura in pagine Web.
  • 0-100 non equivale alla scala 0-100 di salvataggio per il Web in photoshop.
  • 0-100 non equivale nemmeno alla scala di altri programmi, ma su questo Jeffrey non si dilunga oltre.
  • 0-100 è in realtà... 0-12. Con risultanti 12 gradini di qualità (13, compreso lo 0). 12 gradini come il salvataggio JPG in Photoshop.
A illustrazione di tutto questo Jeffrey vi consente di cliccare su diverse impostazioni per una stessa foto, per farvi vedere direttamente le conseguenze di questi gradini. Tutte le sue prove sono fatte a parità di condizioni, quindi i risultati sono da considerarsi "solidi" da questo punto di vista.

Nel cliccare vi accorgerete della non-linearità di questa scala: in breve, è come se i gradini più in fondo alla scala di qualità siano molto alti (differenze notevoli in qualità), mentre quelli più su si fanno sempre più sottili (differenze minime in qualità).

A seconda delle immagini, pertanto, Jeffrey conclude che una qualità di 70-76 non porta vantaggi a occhio rispetto a una qualità 93-100 nella stragrande maggioranza dei casi, attestando quindi il valore di 75 come soglia (generica, salvo casi particolari) di compromesso per la qualità e le dimensioni.

Infatti, a proposito di dimensioni...

Le dimensioni dei file di prova di Jeffrey indicano chiaramente (sono accompagnate da grafici ;)) che il discorso sui gradini fatto prima vale anche qui, ma al contrario: abbiamo infatti gradini enormi tra le qualità "alte", e gradini fondamentalmente ininfluenti tra le qualità basse. E che sorpresa nei numeri: la qualità 75, che quasi sempre ci dà file di qualità visibile identica alla qualità 100, può produrre file grossi 1/3 rispetto alla qualità 100.

Se lo spazio delle vostre foto vi preoccupa, occuparne un terzo senza perdere qualità è senz'altro la via da considerare. E a seconda dei casi, potrebbe funzionare più spesso di quanto non si immagini.
 
#3
Che dire, grazie per la condivisione di questa notizia.
 
#8
Ciao a tutti, ho trovato una pagina molto interessante che prende in esame i vari livelli di compressione e qualità creati da Lightroom in fase di esportazione. Le conclusioni sono molto interessanti... L'autore della pagina si chiama Jeffrey Friedl, la pagina è in inglese, qui faccio un sunto per chi non lo mastica, ma andate a vedere la pagina perché include numerosi esempi. Jeffrey non parla di timelapse, ma le sue conclusioni sono decisamente importanti per chi esporta JPG da Lightroom. Quindi con ordine:

Pagina:
http://regex.info/blog/lightroom-goodies/jpeg-quality

Sunto:
Jeffrey Friedl pone sul piatto una domanda interessante: LR esporta file JPG in qualità che va da 0 a 100.
Ma cosa vuol dire una qualità da 0 a 100?

Jeffery ha scoperto da sé, esporta che ti riesporta... che 0-100 in LR NON indicano una percentuale di qualità lineare.
Ecco alcune sorprese:
  • 0 non significa 0. Cioè la foto risultante non è un'astrazione incomprensibile, ma è utilizzabilissima... poco, ma rimane utilizzabile: ad esempio come miniatura in pagine Web.
  • 0-100 non equivale alla scala 0-100 di salvataggio per il Web in photoshop.
  • 0-100 non equivale nemmeno alla scala di altri programmi, ma su questo Jeffrey non si dilunga oltre.
  • 0-100 è in realtà... 0-12. Con risultanti 12 gradini di qualità (13, compreso lo 0). 12 gradini come il salvataggio JPG in Photoshop.
A illustrazione di tutto questo Jeffrey vi consente di cliccare su diverse impostazioni per una stessa foto, per farvi vedere direttamente le conseguenze di questi gradini. Tutte le sue prove sono fatte a parità di condizioni, quindi i risultati sono da considerarsi "solidi" da questo punto di vista.

Nel cliccare vi accorgerete della non-linearità di questa scala: in breve, è come se i gradini più in fondo alla scala di qualità siano molto alti (differenze notevoli in qualità), mentre quelli più su si fanno sempre più sottili (differenze minime in qualità).

A seconda delle immagini, pertanto, Jeffrey conclude che una qualità di 70-76 non porta vantaggi a occhio rispetto a una qualità 93-100 nella stragrande maggioranza dei casi, attestando quindi il valore di 75 come soglia (generica, salvo casi particolari) di compromesso per la qualità e le dimensioni.

Infatti, a proposito di dimensioni...

Le dimensioni dei file di prova di Jeffrey indicano chiaramente (sono accompagnate da grafici ;)) che il discorso sui gradini fatto prima vale anche qui, ma al contrario: abbiamo infatti gradini enormi tra le qualità "alte", e gradini fondamentalmente ininfluenti tra le qualità basse. E che sorpresa nei numeri: la qualità 75, che quasi sempre ci dà file di qualità visibile identica alla qualità 100, può produrre file grossi 1/3 rispetto alla qualità 100.

Se lo spazio delle vostre foto vi preoccupa, occuparne un terzo senza perdere qualità è senz'altro la via da considerare. E a seconda dei casi, potrebbe funzionare più spesso di quanto non si immagini.

Grazie Stefano!!!
Nemmeno a farlo apposta me lo stavo chiedendo proprio ieri sera e finalmente ho trovato una risposta :)
 

chi siamo

Time Lapse Italia è la community italiana dedicata alla fotografia time-lapse.

Impara la tecnica, condividi le tue esperienze e migliorati guardando i video più belli... gratuitamente ed in italiano!

© 2013-18 Time Lapse Italia - Creato da Marco Famà

invia il tuo video

Segui BENE tutte le istruzioni disponibili in questo breve tutorial e raggiungi la home-page di Time Lapse Italia
Alto