Dove andrà a finire il time lapse? Pensieri..

astrofranck

Time-lapser attivo
#1
Ciao ragazzi, io sono sparito, poi tornato, poi mi sono distaccato per dedicarmi ad altre cose ma, alla fine, torno sempre alle foto scattate ad intervalli e messe in sequenza.
Voglio farvi una domanda secca, che mi sono posto non appena mi sono rimesso a cercare qualche time lapse su vimeo o youtube: mi escono ancora ai primi posti le cose su cui fantasticavo uno o due anni fa.
Ricordo di aver letto da parte di qualcuno qualcosa sulla "banalità" del time lapse concepito come "art for art's sake". Inoltre girano molto i video misti, in cui al time lapse si alternano scene girate a velocità normale o addirittura in slomo (questo ovviamente anche per un fattore tecnologico, con le nuove mirrorless e videoreflex da 4k).
Specialmente l'ultimo fatto mi fa pensare che sia un settore che ormai fa parte della "normalità" (se ne vedono nelle pubblicità, ne ho visti molti perfino in Don Matteo ed in qualche altra fiction di adesso), dove forse c'è ancora qualcosa da scoprire ma nulla che possa rivoluzionare il time lapse allo stesso modo di come esso stesso ha rivoluzionato il modo di vedere la fotografia stessa (processo al quale abbiamo assistito in prima persona).
Dove arriveremo fra qualche anno? Esisteranno ancora "capolavori" in time lapse come Timescapes o gli showreel dei grandi fotografi di adesso oppure pian piano la tecnica sarà "assorbita" ed utilizzata come strumento solo laddove all'interno di un'opera audiovisiva ci sia bisogno di rendere (con una scena di alcuni secondi) il trascorrere del tempo?
Mi pare che questo "assorbimento" del time lapse, questa "contaminazione", sia positiva ma allo stesso tempo deleteria, perché un time lapse fine a sé stesso sarà dal pubblico considerato sempre come un qualcosa di "già visto" o "non più interessante". E allora? Fra poco ci saranno più vie lattee che passano sopra un albero che stelle nella via lattea stessa e sulla Terra non esisteranno più posti in cui non ne sia mai stato girato uno: fare qualcosa che ti costa sacrificio, soldi, ore trascorse al computer e rischi di vario genere sarà come versare un cucchiaino di sale nel mar Caspio?
 

Hyradus

Time-lapser attivo
#2
A dire il vero di timelapse ce ne sono da ben prima che i grandi "mostri sacri" sfornassero i loro capolavori, tempo fa mi è capitato di vedere un episodio di buffy...e ce ne sono diverse di sequenze in timelapse. Sono la normalità ormai da tempo, solo che con il progredire della tecnologia è diventata una tecnica di facile accesso e quasi immediata, basti pensare alle app per smartphone. Aumentando la diffusione aumenta anche la quantità di prodotti, e di conseguenza la monotonia, come hai ben detto, è diventa quasi monotona la via lattea. Monotona perchè sono sempre il solito tipo di sequenze, magari in posti diversi, ma sempre le stesse "scene". E li sta nella bravura del timelapser, rivisitare qualcosa di già visto o innovare, dopotutto di video normali, che sono ben più vecchi, ce ne sono a bizzeffe, però ne trovi ancora molti che attirano e tengono incollati allo schermo. Stessa cosa gli slo-mo (più di nicchia) e i timelapse (da qui anche la fusione dei tre). Diciamo che il panorama futuro sarà molto più ricco di sfide ;)
 

Marco Famà

Fondatore del progetto TLI
Membro dello Staff
#3
Marco Lodovichi da Facebook:

Beh c'è da dire che il timelapse è stata l'origine del video, quando si cominciò a filmare, quei filmati in sostanza erano molto più simili ai timelapse che ai video odierni. Col timelapse odierno non si è fatto altro che "retrocedere" alle prime tecniche di resa del movimento in fotografia per arrivare al video. Una tecnica passata di moda via via che la tecnologia video prendeva piede. Ed ora ci siamo tornati e così come è tornata passerà di moda... direi corsi e ricorsi storici :-D
 

Pirpa

Donatore generoso
#4
E' un pò come l'HDR, appena uscito ha infatuato parecchi, specie tra i semplici dilettanti. Poi è tornato ad essere una tecnica come un'altra, da utilizzare "alla bisogna".
 

apolloeleven

Donatore generoso
Membro dello Staff
#5
Credo che ognuno di noi ha intrapreso la strada di questa nuova tecnica per i più disparati motivi.
E' naturale che proprio a seconda delle motivazioni ciascuno si sia fatto un'idea di dove si potrà arrivare o tornare.
Chi, ad esempio, ha iniziato con i TL per spirito commerciale e professionale (principalmente) si trova di fronte, ogni giorno che passa, ad un muro qualitativo sempre più alto: più si va avanti nel tempo e più complicato diventa imporsi o anche solo entrare in un mercato che comincia a saturarsi e che richiede grandissima qualità. Ciò comporta certamente avere un ottimo occhio fotografico mirato al TL, ma anche l'impegno economico per trovare luoghi sempre più accattivanti e tecniche e tecnologie sempre più avanzate.
Nel mio caso, invece, la sfida in qualche modo è con me stesso. Non ho ancora realizzato un TL completo, ma tanti piccoli test: mi diverto così :D sperimentando movimenti e riprese di sequenze con l'attrezzatura che ho a disposizione. So che ne produrrò uno, prima o poi :D, ma lo stesso probabilmente non avrà la pretesa di essere all'altezza dei più bei 4K usciti negli ultimi mesi. Avrò la certezza, però, di avere fatto un percorso di crescita che avrà impegnato la mia fantasia e le mie capacità!
 

chi siamo

Time Lapse Italia è la community italiana dedicata alla fotografia time-lapse.

Impara la tecnica, condividi le tue esperienze e migliorati guardando i video più belli... gratuitamente ed in italiano!

© 2013-18 Time Lapse Italia - Creato da Marco Famà

invia il tuo video

Segui BENE tutte le istruzioni disponibili in questo breve tutorial e raggiungi la home-page di Time Lapse Italia
Alto