Filtri ND

gantico

Time Lapse Italia Partner
#21
Ma questi difetti li evito a diaframma molto aperto e stando ben lontano dall' ultimo step del filtro?

basta non andare a fine corsa del filtro e non chiudere tutto il diaframma e non hai problemi, ma come già detto è veramente raro aver bisogno di 10 stop, ma anche volendo se arrivi a 9.5 nessun problema.

Aggiungo un'ultima riflessione per far cambiare idea a chi non ha preso mai in considerazione seriamente i filtri ND variabili per i time-lapse: possono anche essere usati per cercare di ridurre in fase di ripresa i problemi più grandi di salti di luce. Sicuramente è per situazioni più estreme e per quelle riprese in cui si può stare a "curare" la macchina, ma mi è capitato di risolvere grandi cambiamenti di luce semplicemente girando il filtro ND, senza toccare mai la macchina, senza cambiare diaframmi (che influenzerebbero profondità di campo), senza cambiare tempi (che influenzerebbe il "motion blur") e senza cambiare Iso (che farebbe cambiare il tipo di grana/rumore). Certamente è una tecnica delicata e passibile di errore, consigliabile solo per situazioni con cambi di luce più estreme (tipo nuvole che velocemente svelano e coprono il sole), ma con un po' di attenzione può diventare una soluzione interessante da sperimentare. Per i più avventurosi e per chi ha la perseveranza di non fermarsi ai primi errori...
 

fran.cesc17

Time-Lapser Novizio
#22
basta non andare a fine corsa del filtro e non chiudere tutto il diaframma e non hai problemi, ma come già detto è veramente raro aver bisogno di 10 stop, ma anche volendo se arrivi a 9.5 nessun problema.
A fine corsa nell' altro verso: ossia ND 2 , ci sono invece di questi problemi?

Aggiungo un'ultima riflessione per far cambiare idea a chi non ha preso mai in considerazione seriamente i filtri ND variabili per i time-lapse: possono anche essere usati per cercare di ridurre in fase di ripresa i problemi più grandi di salti di luce. Sicuramente è per situazioni più estreme e per quelle riprese in cui si può stare a "curare" la macchina, ma mi è capitato di risolvere grandi cambiamenti di luce semplicemente girando il filtro ND, senza toccare mai la macchina, senza cambiare diaframmi (che influenzerebbero profondità di campo), senza cambiare tempi (che influenzerebbe il "motion blur") e senza cambiare Iso (che farebbe cambiare il tipo di grana/rumore). Certamente è una tecnica delicata e passibile di errore, consigliabile solo per situazioni con cambi di luce più estreme (tipo nuvole che velocemente svelano e coprono il sole), ma con un po' di attenzione può diventare una soluzione interessante da sperimentare. Per i più avventurosi e per chi ha la perseveranza di non fermarsi ai primi errori...

In effetti, sono così interessato a questi filtri variabili proprio perchè avevo pensato di fare un' operazione di questo genere. Questo alla luce del fatto che sulla mia camera, le uniche soluzioni che ho per fare il bramping sono acquistare un timelapse + (150 dollari) oppure comprarmi una iOS device per usare triggertrap. Entrambe queste soluzioni sono molto costose, quindi pensavo di prendere due piccioni con una fava acquistando un filtro che mi aiuti nelle condizioni di passaggi di luce.
In casi estremi ho anche provato a "deflickerare via hardware", cioè a ruotare il filtro ND mentre variava la luce, in modo da compensare i bruschi cambiamenti di luce e compensare già in fase di ripresa. Mi ha salvato un paio di timelapse irrealizzabili diversamente .

In più, se mi dite che questi varabili
- Si possono ottenere anche minimi spostamenti intermedi, con il Variabile.
possono fare anche passaggi intermedi tra gli step tipici degli ND fissi, ideale per spostare delicatamente i parametri in condizioni di luce variabile, sono sempre più tentato di acquistare un ND variabile buono. Acquistare un ND variabile buono è più economico (almeno nel mio caso) che comprarsi un bramper più un set di almeno un paio di filtri ND fissi. Ci sto pensando seriamente...
 
#23
possono fare anche passaggi intermedi tra gli step tipici degli ND fissi, ideale per spostare delicatamente i parametri in condizioni di luce variabile, sono sempre più tentato di acquistare un ND variabile buono. Acquistare un ND variabile buono è più economico (almeno nel mio caso) che comprarsi un bramper più un set di almeno un paio di filtri ND fissi. Ci sto pensando seriamente...
Francesco! io non ho contemplato questa enorme possibilità del Variabile nell'inseguire iil cambiamento della Luce, proprio perché è una Tecnica non alla portata di tutti, e non di facile realizzazione! è un Attimo Sballare l'esposizione, comunque Giantico ha ragione! con un bel po di esperienza, e di possibili fallimenti, anche questa è una strada per il Bramping.
Io personalmente adotto strade diverse il Little Bramper, oppure in AV combinato all'HDR, il filtro ND lo uso esclusivamente per abbassare i tempi.
Comunque se hai deciso di intraprendere questa Strada, un consiglio disinteressato!! prendi al Volo il Variabile di Gantico se è del diametro che ti serve, hai la certezza che è di qualità, e non è una ciofeca che girano tra gli economici.
 

fran.cesc17

Time-Lapser Novizio
#24
.
Comunque se hai deciso di intraprendere questa Strada, un consiglio disinteressato!! prendi al Volo il Variabile di Gantico se è del diametro che ti serve, hai la certezza che è di qualità, e non è una ciofeca che girano tra gli economici.
Purtoppo non è del diametro giusto. Ovviamente voglio prenderne uno buono. Al momento sono indeciso tra Hoya, Genus e Tiffen. L' hoya ha in vantaggio di andare da ND3 a ND400. Il genus per lo stesso prezzo arriva a ND 16. Un po' più costoso (di una trentina di euro) è il tiffen che però arriva solo a ND8 e se agli estremi poi non fosse utilizzabile per la famosa croce, beh allora sarebbe quasi un filtro fisso. Tra i prezzi non vi è una grossa differenza, quindi vorrei prendere il migliore. L' Hoya non è recensita nel video, ma offrendo a parità di prezzo una variabiltà maggiore, magari è di qualità un po' inferiore.

Che mi consigliate?
 

iaso

Donatore generoso
#25
Ciao, mi intrometto...
Io ho un fisso DORR ND3.0 1000x (10 stop) da 67mm
e un POLAROID variabile da 58mm

Mi trovo benissimo con entrambi.. ovviamente la praticità del variabile, è controbilanciata dai difetti alla massimo range del filtro... (a me diventa tutto BLU!) ^_^
però per situazioni intermedie è ottimo!

Di seguito due frame di time-lapse in costruzione.. (non sono post prodotti!)
http://www.flickr.com/photos/iaso/8405377143/
http://www.flickr.com/photos/iaso/8414995028/

ciao!
 

chi siamo

Time Lapse Italia è la community italiana dedicata alla fotografia time-lapse.

Impara la tecnica, condividi le tue esperienze e migliorati guardando i video più belli... gratuitamente ed in italiano!

© 2013-18 Time Lapse Italia - Creato da Marco Famà

invia il tuo video

Segui BENE tutte le istruzioni disponibili in questo breve tutorial e raggiungi la home-page di Time Lapse Italia
Alto