Gli orrori di un manicomio in un time-lapse HDR da brivido

Gli orrori di un manicomio in un time-lapse HDR da brivido
Gli orrori di un manicomio in un time-lapse HDR da brivido
Quanto ti piace? La media attuale è: 5 (1 voti)

7 mesi, 35.000 scatti e un meticoloso lavoro nei meandri di un manicomio abbandonato dei primi del 900. Il tutto, per produrre uno dei time-lapse più affascinanti degli ultimi tempi.


Un progetto che combina l’HDR tradizionale, il semplice tone-mapping delle scene e le tecniche standard di time-lapse.

Asylum racconta gli orrori di un manicomio aperto agli inizi del 1920 e abbandonato qualche decina d’anni fa. Le stanze, rimaste intoccate dal tempo della dipartita degli impiegati, sono ritratte così com’erano un tempo, e lasciano trasudare l’orrore e i maltrattamenti che i pazienti subivano durante il loro soggiorno in questa.. casa.

Un lavoro che merita tutta la visione e ammirazione:


Attrezzatura utilizzata

Corpo macchina: Canon 5D Mark II
Lenti: Canon 16-35mm f/2.8 L II, Canon 24-105mm f/4 L IS USM, Canon 50mm f/1.4 USM
Dolly: Dynamic Perception Stage Zero + Merlin Head
Altre info: Adobe After Effects CS5.5, Adobe Lightroom 3, Adobe Premiere Pro CS5.5

Crediti

Mostra il tuo apprezzamento:
Drew Geraci su Vimeo

Marco Famà è un fotografo freelance e consulente informatico a Torino con una grandissima passione per i viaggi. Laureato in informatica, vive e lavora a Torino. Ha 33 anni, ed è il fondatore del progetto Time Lapse Italia, e del recente Time Lapse Network. Lo trovi su Google+
Resta aggiornato!
Unisciti ai nostri canali social: