Interviste e Consigli

Enrique Pacheco, il time-lapser più premiato del 2013 su TLI – Intervista

Enrique Pacheco è un fotografo professionista spagnolo e l’artista time-lapser più premiato del 2013 su Time Lapse Italia. Ecco perché è con orgoglio che lo intervistiamo oggi su queste pagine!

Questo lo sapete già: adoriamo raccontare le storie di successo, quelle del tipo “un time-lapse ti cambia la vita“.

Per questo è con orgoglio che pubblichiamo questa intervista esclusiva ad Enrique!

Chi è Enrique Pacheco?

Enrique Pacheco è un fotografo e cinematografo professionista spagnolo.

Lavora nelle produzioni video da oltre 10 anni, ma la sua carriera è cambiata quando si è trasferito in Islanda. E’ lì che si è specializzato nel time-lapse e nelle fotocamere DSLR, esplorando i duri paesaggi islandesi e scattando tra i soggetti più labili della natura come vulcani attivi, ghiacciai, cascate e la cultura tradizionale islandese.

Alcuni dei suoi recenti video hanno avuto molto successo su Vimeo (nonché su Time Lapse Italia!), sono tutti autoprodotti e frutto di pratica e passione individuale.

Dal 2008 tiene diversi workshop di fotografia DSLR e time-lapse, sia in Spagna che in Islanda, e dal 2012 è sponsorizzato da Sony Spagna e Kietacam.

A questo punto, prima di iniziare, diamo uno sguardo ad una delle sue meraviglie:

Introduzione

Ciao Enrique, e grazie per aver accettato la nostra intervista!

E’ davvero entusiasmante vedere dove sei arrivato, nel mondo della creazione di time-lapse.. nonché, anche se da una prospettiva più ridotta, su Time Lapse Italia. Sei sicuramente l’autore che conta il più alto numero di video recensiti sul sito: congratulazioni!

1. Come ci si sente ad essere il time-lapser più premiato dal nostro sito, e in generale cosa ne pensi dello stesso – sebbene i contenuti non siano prodotti nella tua lingua?

Ciao Marco. E’ un onore per me essere menzionato qui su Time Lapse Italia.

So quanto duro sia il lavoro che fai per cercare e pubblicare video su questo sito. Non è facile tener traccia di tutto quanto succede là fuori. Anche se non parlo italiano riesco un po’ a capirlo, e seguo Time Lapse Italia sui social network costantemente.

Ottimo timelapse Marocco Maghreb 2013

2. Ci sembra che tu viva una vita davvero degna di nota – perlomeno, una di quelle che tanti di noi avrebbero sempre desiderato. Viaggi tanto per il mondo, ti prendi il tuo tempo per scattare sequenze time-lapse, e produci contenuti di alta qualità.

La nostra domanda è: riesci a viverci? Questi video ti vengono commissionati, o semplicemente li fai e guadagni dalla vendita dei diritti? Come ci si sente ad esser così liberi, e soprattutto… hai fatto da sempre questo nella tua vita?

Sono un libero professionista a tempo pieno, e un film-maker indipendente. Di solito non mi richiedono i video, semplicemente scatto ciò che mi viene in mente e sì, devo viaggiare parecchio per farlo. Quest’anno sono stato in diversi Paesi ogni mese: pazzesco!

Penso di essere uno dei pochi professionisti nel mio campo che riesce in realtà a guadagnare creando timelapse. Conosco tante persone che scattano questo genere di contenuti e pubblicano i loro video su Internet, e sono foto-amatori.

Lavoro principalmente con Getty Images, che si occupa di gestire i miei lavori in esclusiva, e fino ad oggi non mi posso lamentare: le mie produzioni vendono davvero bene, e questo mi consente di continuare a viaggiare e scattare.

3. Sappiamo che scatti i tuoi timelapse utilizzando la tua Sony A99, che non è tanto diffusa perlomeno tra i membri della nostra community. E’ solo una questione di “amore per la marca” il tuo, oppure hai trovato caratteristiche specifiche che ti han reso la vita più facile, e che non ottenevi da fotocamere e lenti Canon/Nikon?

Diciamo un po’ di entrambe. Sony Spagna mi ha contattato l’anno scorso e offerto di sponsorizzarmi, ma a quel tempo utilizzavo attrezzatura Canon e la Sony A99 non esisteva ancora. Quando l’hanno rilasciata, ho capito che era ora di cambiare. Il suo mirino elettronico, l’assenza di specchio movente e lo schermo orientabile mi hanno davvero catturato.

Oggi, dopo un anno di scatti con la Sony A99 non credo tornerei indietro: sono soddisfatto sia di Sony che dei risultati. Inoltre tutto questo prova che non è la marca della fotocamera che fa, poiché si possono ottenere buoni risultati con pressoché qualunque strumento.

4. Secondo te, quali sono i più grandi time-lapser che conosci e segui?

Non credo di poter tirar fuori un solo nome, non sarebbe corretto. Amo i lavori di Dustin Farrell, con cui ho avuto l’occasione di scattare in Islanda un paio di volte, è una magnifica persona, incredibilmente divertente ed interessante.

Poi c’è Joe Capra, entrambi amiamo l’Islanda e condividiamo la passione per questo Paese, ma è a Los Angeles che ci siamo conosciuti. Mi ha mostrato i suoi punti d’osservazione preferiti, e abbiamo passato buon tempo insieme. Ha un ottimo occhio, e il suo video dell’Islanda ha ottenuto un numero di visualizzazioni pazzesco: sono così felice per te, Joe!

Per ultimo, ma non in ordine di importanza, voglio menzionare il lavoro di un mio amico spagnolo, Jose Antonio Hervas. Ha rilasciato 3 video stupendi sulla sua terra natia, l’isola di Ibiza. Penso che sia il più talentuoso artista time-lapser in Spagna al momento.

Urbs Aeterna 2013

5. Noi crediamo che produrre contenuti di altissima qualità possa in qualche modo portare benefici alla carriera di un autore. Sei d’accordo? E se sì, com’è cambiata la tua vita con la produzione di time-lapse?

La chiave per raggiungere il successo oggi è creare ottimi contenuti, non c’è altro modo. Grazie ad Internet è davvero facile raggiungere un ampio pubblico, quindi l’unico vero limite è la qualità del tuo lavoro.

La mia vita professionale è cambiata quando ho catturato l’eruzione del vulcano islandese, quelli sono stati i miei primi scatti in time-lapse: una sorta di sperimentazione è vero, ma dopo aver guardato i risultati ho capito che il timelapse è uno strumento davvero potente che mi aiuta ad esprimere la mia visione. Non ho mai pensato di diventare un esperto nel campo, è semplicemente successo.

6. Ci interessa molto la tua opinione sul mercato di produzione professionale di time-lapse al giorno d’oggi..

Credo che il mercato sia enorme. C’è davvero un’alta richiesta di ottimi contenuti in tanti ambiti, paesaggi, urban ecc. Anche grandi imprese di costruzione si stanno interessando molto nel riprendere il loro processo di costruzione con questa tecnica.

Diverse persone ricevono lavori di produzione time-lapse o vendono i loro clip per il mercato dell’advertising. Se guardi bene, ormai vedi sequenze time-lapse in praticamente ogni tipo di produzione. E questo è un bene per noi!

TLI timelapse Made on Earth

7. Credi che ci sia ancora una possibilità per amatori e professionisti quindi di esporsi e diventare famosi nel mondo con un gran bel time-lapse?

Diventa ogni giorno più difficile riuscire a “fare il botto” con un time-lapse. Mi ricordo quando non era per niente difficile ottenere tonnellate di visualizzazioni da un lavoro come questo. Di fatto però non saprai mai cosa le persone condivideranno: ho visto video meravigliosi con poche migliaia di visualizzazioni, mentre altri piuttosto mediocri con milioni!

Ad ogni modo, questo ci dà comunque idea di quanto la nostra sia una nicchia di mercato che può esporti, ma ormai non ti renderà famoso. E anche se lo diventi, questo non ti assicura il giusto profitto.

8. Ultima richiesta: condivideresti qualche piccolo segreto con gli amici di Time Lapse Italia per produrre video di alta qualità?

Come dico sempre a quelli che mi fanno domande simili via mail o attraverso il mio sito, non esiste un vero segreto alla base dei miei video. Nessuna “scorciatoia” o formula magica, ma semplicemente tanti anni di esperienza nel campo della fotografia e produzione video, nonché migliaia di ore di prove ed errori nel time-lapse!

Nessun altro modo per farcela. Semplicemente, continuare a provare!

Grazie, Enrique!

Come fondatore del progetto, voglio ringraziare moltissimo Enrique per il suo tempo e gentilezza, nonché per averci concesso questa intervista che sarà di sicuro di ispirazione per tutti i lettori di Time Lapse Italia!

In bocca al lupo Enrique, e un abbraccio da tutta la community di TLI!

Marco

Questa è la versione originale dell’intervista Enrique Pacheco, the 2013 most awarded time-lapser on TLI – Interview

7 Commenti

Lascia un Commento

Al Top
Condividi